Come iniziare a costruire MOC


Premessa:
se avete già costruito abbastanza Set o semplicemente siete arrivati ad un punto in cui vi sentite degli appassionati di LEGO ma volete fare di più e costruire qualcosa di tutto vostro, forse è arrivato il momento di parlare di MOC!
Le MOC (My Own Creation), ovvero le vostre opere personali, non devono avere limiti dal punto di vista della fantasia. Al giorno d'oggi qualsiasi cosa vi verrà in mente potrete realizzarla con i mattoncini. Molti anni fa l'inventario dei pezzi era molto limitato, bisognava prima pensare a cosa realizzare con i pezzi che si aveva a disposizione. Oggi invece è il contrario... si pensa cosa si vuole costruire e poi si procurano i pezzi necessari, il tutto ovviamente calato in base alle proprie esigenze di spazio e investimento in denaro.
Detto questo ci sono opere enormi che costano una fortuna perchè formate da centinaia di migliaia di pezzi altre molto piccole... non è questo il punto. Una buona opera non deve necessariamente essere gigantesca, la cosa importante è che sia originale e realizzata al meglio delle vostre possibilità. In rete di vedono ogni giorno centinaia di opere di ogni tipo e nonostante sono anni che guardo gallerie di opere realizzate con i LEGO, ancora oggi mi stupisco di quanta fantasia, immaginazione e bravura ci sia tra i costruttori. Ci sono dei veri e propri inventori nel mondo capaci di trasformare dei singoli pezzi di plastica in opere artistiche da lasciarti senza fiato.

Come fare per cominciare?
Gli approcci sono tanti e dipende da ogni persona. Ci sono quelli che cominciano con degli schizzi su carta e poi cominciano a realizzare le opere con i mattoncini che si hanno a casa, chi (come me) realizza il progetto in 3D con i cad della LEGO e poi si procura i pezzi per costruire; chi guarda quello che ha in casa e comincia senza idee precise ma solo tanta voglia di costruire. Diciamo che non c'è un modo giusto o sbagliato che sia. Sicuramente quello che mi sento di consigliare è di avere le seguenti cose:
1) uno spazio fisso in casa che si può adibire a "laboratorio". Alle volte è sufficiente un tavolino e un piccolo armadio o un muro dove appendere cassettiere o altro per contenere i pezzi sfusi.
2) avere a disposizione un certo numero di pezzi di base. Per i primi tempi questo sarà impossibile ma dopo aver fatto un buon numero di ordini in rete si comincierà ad avere un certo numero di pezzi che potranno essere utili per occasioni future.
3) avere un piccolo pc portatile dove attingere informazioni, schemi di montaggio, istruzioni per alcuni passaggi e altro. Non è fondamentale, ma se come me vi piace prima progettare su cad il vostro modello, il computer vi sarà molto utile.

Crearsi il proprio spazio di lavoro
E' necessario avere un piccolo angolino della vostra casa che vi permetterà di costruire ogni volta che ne avrete voglia. Non deve essere molto grande ma l'importante è che sia stabile. Questo vi permetterà ogni qualvolta avrete un po' di tempo libero sedersi davanti al tavolo e cominciare a costruire nel giro di pochi minuti. Se invece ogni volta dovete spostare le vostre cose su un tavolo di una qualsiasi camera della vostra casa, dopo un po' di tempo inizierete a stufarvi di dover perdere sempre molto tempo prima di cominciare a costruire qualcosa e questo punto negativo si ripercuoterà anche nelle vostre opere. Io ho la grande fortuna di avere una piccola mansarda di 2 metri x 3 nella mia casa e questo piccolo spazio mi permette di costruire in totale libertà sfruttando anche sezioni di lavoro di soli 30 minuti. Avere sempre tutto a disposizione vi farà risparmiare moltissimo tempo e frustrazioni per non trovare qualcosa quando vi serve!
Un'altra cosa molto importante è il metodo di archiviazione dei pezzi. Su questo argomento si potrebbe aprire un intero libro di discussioni ma non ho intenzione di farlo... Diciamo che in linea di massima per i primi tempi avrete bisogno di qualche scatola e di almeno una cassettiera di minuteria (come quelle usate dai muratori) per poter disporre in modo ordinato gli elementi più piccoli di cui avrete bisogno. Uno spazio e un metodo ben organizzato dei vostri pezzi vi permetterà di trovare sempre quello che cercate e non è cosa da poco quando dovrete costruire qualcosa di complesso.

Passi da seguire per un progetto LEGO:
Il mio metodo lavorativo è diventato consolidato negli anni e trovo che sia quello più affidabile sebbene richieda molto più tempo. Diverse persone saltano alcuni di questi passaggi ma dipende unicamente da che tipo di progetto e quale livello qualitativo si vuole realizzare nella propria moc. In pratica per ogni nuovo progetto i miei passi sono i seguenti:
1) mi viene una idea;
2) metto su carta le idee e alcuni schizzi di quello che vorrei realizzare;
3) faccio delle ricerche su internet per ottenere più informazioni possibili di quello che voglio costruire;
4) creo un progetto in 3d con un cad della LEGO, per i miei lavori utilizzo LEGO LDD (vedi il paragrafo successivo);
5) estrapolo la lista dei pezzi necessari;
6) verifico con il mio inventario di casa cosa possiedo e cosa devo ancora comprare;
7) su BL creo la wanted list dei pezzi che mi servono;
8) ordino tutti i pezzi;
9) dopo aver ricevuto tutti i pezzi necessari, costruisco il mio progetto effettuando le dovute modifiche ed aggiornamenti in corso d'opera;
10) aggiorno per quanto possibile le modifiche apportate anche al progetto cad;
11) faccio le fotografie della nuova moc;
12) creo un testo e presento la mia nuova opera sul Web.

Come creare un progetto LEGO?
Non è necessario che tu crei un progetto LEGO, puoi fare anche tutto su un pezzo di carta oppure direttamente dal vivo. Se decidi di farlo però, per creare un progetto LEGO occorre necessariamente utilizzare un software apposito che sfrutta gli elementi LEGO. Sulla Rete esistono molti cad più o meno complessi nati negli anni per soddisfare le esigenze di ogni tipo di costruttore, dai semplici progetti di edifici ai modelli più complessi con ingranaggi Technic. Per il tipo di opere che realizzo io, ovvero principalmente edifici e paesaggi di media dimensione, il cad perfetto che fa a caso mio è LEGO LDD. Questo è il cad ufficiale di casa LEGO rilasciato già alcuni anni fa e aggiornato di tanto in tanto con l'inventario di nuove tipologie di pezzi che ogni anno vengono rilasciati. E' un cad estremamente semplice che permette tuttavia di creare anche opere complesse ma mantenendo un uso molto semplice. Ci sono tutte le tipologie di elementi LEGO presenti in una barra laterale: si sceglie il pezzo, si abbina ad un colore e si posiziona in centro. Poi se ne prende un altro e si va avanti fino ad opera ultimata.
Il progetto cad per me è fondamentale perchè mi permette di fare diverse cose: vedere l'opera che aspetto avrà una volta ultimata, modificare la costruzione tutte le volte che si vuole fino a giungere al risultato preferito senza dover montare e smontare dal vivo decine di volte, avere una idea di massima del numero e soprattutto della tipologia di pezzi necessari per costruirlo, avere la possibilità, in presenza di pezzi rari, di modificare il progetto per renderlo effettivamente realizzabile. Inoltre dopo averlo completato e dopo che si avranno a disposizione tutti i pezzi, il modello 3D sarà fondamentale perchè sarà la traccia che mi servirà per realizzare dal vivo la moc con un tempo di costruzione abbastanza rapido, visto che la maggior parte del tempo di costruzione l'ho compiuto a priori in fase di progetto 3D.
Puoi scaricare LEGO LDD da questo link (disponibile per PC o MAC): LEGO Digital Designer

Come procurarsi i pezzi?
Come già detto, i primi tempi saranno duri perchè per fare una moc, per quanto piccola possa essere, avrete necessariamente bisogno di fare alcuni ordini. Un'altra soluzione è quella di comprare un certo numero di scatole LEGO, che avrete già deciso di non montare, unicamente per fare "sorting", un gergo tipico tra i costruttori che significa smistare i pezzi di un Set all'interno del proprio inventario nelle vostre scatole e cassettiere.
Qualunque approccio abbiate però, prima o poi anche voi giungerete nel mondo di Bricklink!
Bricklink è un enorme portale nato nel 2000 con lo scopo di vendere i pezzi sfusi del proprio inventario. Molte persone nel mondo sia negozianti veri e propri, sia collezionisti privati, creano dei negozi virtuali all'interno della piattaforma di Bricklink e caricano le liste dei pezzi che mettono in vendita. Bricklink contiene uno dei database di elementi LEGO più grandi del mondo costantemente aggiornato e quindi, incrociando le informazioni del database, unito alla disponibilità di pezzi dei negozianti di tutto il mondo, ognuno può trovare quello che cerca. Non ho intenzione di creare un manuale di istruzioni di come funziona Bricklink perchè sarebbe davvero un'impresa difficile vista l'incredibile mole di cose di cui bisognerebbe parlare, però sappiate che esistono manuali in rete, forum e anche video su YouTube che vi possono aiutare per le prime volte. Dopo aver affrontato i primi ordini tutto risulterà più semplice e imparerete ad usarlo al meglio. Cercherò di fare comunque un super riassunto di quello che dovete fare: createvi su carta una vostra lista personale dei pezzi che vi servono (con tipologia e colore necessari), quindi con BL dopo esservi creato un account "da compratore" dovrete creare una o più "Wanted List". Le Wanted List sono delle liste di ricerca che vi servono per indicare quali sono i pezzi che state cercando. Attraverso queste liste potrete a questo punto lanciare una ricerca con BrickLink e scoprire quali negozi in Italia, in Europa o nel resto del mondo hanno i pezzi che vi interessano. E' difficile che un solo negozio soddisfi tutta la vostra ricerca e quindi la cosa che si rivelerà più complessa è quello di ricercare tutti i pezzi che avete bisogno su due o più negozi tenendo in considerazione anche dei costi degli elementi e delle spese di spedizione. Mano a mano che le spedizioni arriveranno a casa vostra potrete spuntare i pezzi che avete in casa e quando avrete tutto ciò che vi occorre arriverà finalmente il momento più bello: quello di dare vita alla vostra creazione!


 

Torna indietro